Sud, Sbarra (Cisl): “Investire su infrastrutture come il ponte, ma anche sulla scuola”.

WhatsApp
Telegram

Il Mezzogiorno deve affrontare importanti sfide legate agli investimenti nel sistema dei trasporti. Luigi Sbarra, segretario generale della Cisl, ha sottolineato l’urgenza di accelerare gli investimenti previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) e dai fondi strutturali. È essenziale destinare risorse a strade, autostrade, ferrovie, alta velocità, porti e logistica intermodale.

Il ponte sullo stretto come opportunità di crescita

Sbarra ha dichiarato che il Ponte sullo Stretto può rappresentare un’opera strategica capace di favorire la crescita e lo sviluppo. Questo progetto infrastrutturale dovrebbe essere visto come parte di un insieme di interventi necessari per il rilancio del Mezzogiorno.

Complementarietà delle opere infrastrutturali

Sbarra ha evidenziato che non servono “cattedrali nel deserto”, ma opere infrastrutturali complementari. È necessario investire sia nel Ponte sullo Stretto sia in altre infrastrutture essenziali. L’obiettivo è superare le divisioni ideologiche e concentrarsi su interventi concreti che possano collegare il Mezzogiorno al resto del Paese.

Investimenti su infrastrutture, scuola e sanità

Per Sbarra, il rilancio del Mezzogiorno passa attraverso investimenti in infrastrutture, istruzione, sanità e capitale umano. Il Pnrr rappresenta una straordinaria opportunità in questo senso, offrendo risorse significative per migliorare le condizioni economiche e sociali della regione.

Zona Economica Speciale (Zes) unica

Infine, Sbarra ha sottolineato l’importanza della Zona Economica Speciale (Zes) unica, che potrebbe aumentare l’attrattività degli investimenti nel Mezzogiorno. Questa misura, insieme agli investimenti infrastrutturali, potrebbe contribuire in modo significativo allo sviluppo economico della regione.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri