Successo formativo studenti, necessario docente di cultura e capace di stimolare domande

di redazione
ipsef

item-thumbnail

E’ possibile apprendere senza la presenza di un adulto? E’ possibile fare scuola senza insegnanti?

Alle suddette domande ha risposto Nora Terzoli in un articolo pubblicato su ilsussidiario.net

La risposta ai quesiti è negativa e, secondo l’autrice, sarebbe necessario rimettere al centro la personalizzazione e la diversificazione degli apprendimenti, con l’obiettivo di favorire il successo formativo degli studenti, valorizzando i talenti e le attitudini di ciascun allievo.

Al fine suddetto, viene definito il profilo dell’insegnante, capace di personalizzare e diversificare la didattica, in sei punti che sintetizziamo di seguito:

  • Uomo di cultura e intellettuale
  • Uomo della domanda e del desiderio
  • Uomo della cura del tempo
  • Uomo della collegialità
  • Uomo della scelta
  • Uomo della valutazione
Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione