Uno studio americano rivela che la condotta influenza le valutazioni degli insegnanti

di Giulia Boffa
ipsef

Red – Una nuova ricerca della University of Georgia ha pubblicato uno studio sulla differenza di genere riguardo al profitto scolastico.

Red – Una nuova ricerca della University of Georgia ha pubblicato uno studio sulla differenza di genere riguardo al profitto scolastico.

 Sono stati valutati i test standard di 5.800 studenti dall’asilo al quinto grado (corrispondente all’eta’ di 9-11 anni), in tre categorie e cioè lettura, matematica e scienza. I risultati sono stati messi a confronto con con le valutazioni dei rendimenti scolastici da parte degli insegnanti.
 
Da questa comparazione le ragazze risultano più brave a scuola, già alle elementari, mentre i maschi ottengono punteggi migliori nei test.
 
Il motivo, secondo lo studio, è legato alla condotta: la maggior disciplina delle studentesse porta a valutazioni migliori da parte dei docenti rispetto ai ragazzi, che hanno minori capacità interpersonali e condotta spesso inappropriata. 
Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare