Studiare le lingue all’estero: Borse di studio per studenti da 10.000 euro con Education First

di redazione

item-thumbnail

Le competenze linguistiche rappresentano senza dubbio un valore aggiunto per un qualsiasi curriculum vitae.

Presentare un cv in cui si può vantare la conoscenza di una o più lingue straniere è infatti un sicuro vantaggio che può fare la differenza nel processo di selezione presso aziende ed enti, sia pubblici che privati, perché ormai saper leggere e scrivere in un’altra lingua oltre alla propria lingua madre è una competenza di cui non si può fare a meno. E se esistono corsi di formazione di vario genere e tipo, percorsi di apprendimento in presenza oppure online, universitari e non, capaci di offrirci in vario grado possibilità di acquisizione di competenze linguistiche, senza dubbio la strada dell’apprendimento in loco è tra quelle che garantiscono l’esito migliore.

Ecco, imparare una lingua nel contesto in cui essa è normalmente parlata è forse il modo più competo e sicuro per apprenderne appieno le varie sfaccettature e servirsene al meglio. Tuttavia, nonostante questa evidenza, spesso non è semplice recarsi all’estero per studiare una lingua, anche perché ciò implica la permanenza per un lungo periodo (non certo solo un weekend) nel Paese straniero e un dispendio considerevole di risorse economiche.

Per ovviare a questa limitazione vari enti, associazioni e attori di diversa natura assegnano ogni anno alcune Borse di studio per supportare periodi di permanenza all’estero, coniugando la permanenza con corsi di studio dedicati esattamente all’approfondimento delle lingue. È il caso di Education First, o semplicemente EF, che recentemente ha pubblicato un bando di concorso finalizzato all’assegnazione di borse di studio da 10.000 euro a studenti universitari italiani che intendano approfondire il loro grado di conoscenza dell’inglese e che siano attualmente iscritti a un qualsiasi corso di laurea presso un Ateneo italiano.

Le borse danno diritto al volo di andata e ritorno per la destinazione prescelta, a un corso di 4 settimane di lingua, a uno stage di 4 settimane, all’alloggio presso un campus o una famiglia ospitante e al vitto. Per fare domanda di partecipazione al concorso c’è tempo fino al 30 giugno 2020, termine prorogato in ragione dell’emergenza Coronavirus (qui maggiori informazioni sulle Borse Education First).

Versione stampabile
Argomenti: