Studenti senza smartphone a scuola? “In calo problemi comportamentali e aumentano attività fisica e capacità relazionali”. Il caso a Sydney

WhatsApp
Telegram

Lo stop allo smartphone a scuola ha procurato benefici tangibili per gli studenti. Si tratta dei risultati che si registrano a seguito di una iniziativa introdotta in una scuola di Sydney.

Il Sydney Morning Herald,  riferisce infatti di una locale scuola superiore che ha vietato l’uso degli smartphone, scelta con la quale “si è assistito a un drastico calo dei problemi comportamentali, a un incremento nell’attività fisica e di studenti che parlano tra loro”, in soli due mesi dal rafforzamento delle restrizioni sull’uso dei telefoni.

Il preside dell’istituto ha riferito che “in otto settimane dall’introduzione delle nuove policy c’è stata una riduzione del 90% delle problematiche comportamentali legate all’uso dei telefoni a scuola”.

Non solo: secondo il preside, è evidente che i telefonini siano un ostacolo per l’apprendimento degli studenti e la concentrazione nelle aule, elementi che disturbano l’intelligenza emotiva e sociale dei ragazzi. In definitiva, l’uso dei telefoni contribuisce direttamente ad acuire i conflitti tra studenti.

In un momento nel quale la salute mentale degli adolescenti è oggetto di preoccupazione, la nostra comunità scolastica ha visto il telefono come un elemento che contribuisce notevolmente e negativamente al benessere degli studenti”, dice il preside.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur