Studenti di Sassari e Catanzaro in corteo per rivendicare il diritto allo studio e al futuro

di Giulia Boffa
ipsef

GB – Gli studenti di due diverse città sono scesi in corteo oggi per protestare contro i tagli ai fondi, per l’edilizia scolastica e per il diritti allo studio.

GB – Gli studenti di due diverse città sono scesi in corteo oggi per protestare contro i tagli ai fondi, per l’edilizia scolastica e per il diritti allo studio.

All’ITC per il Turismo di Sersale, in provincia di Catanzaro mancano gli studenti lamentano "le condizioni minime per potere seguire le lezioni scolastiche". Nella struttura mancherebbero, infatti, dice il Quotidiano della Calabria, "laboratori di sala e cucina adibiti per il corso alberghiero", devono essere ripristinati i "laboratori di informatica, l’agibilità della palestra e soprattutto i riscaldamenti". Gli studenti hanno attraversato la statale 106 causando dei rallentamenti.

Anche a Sassari gli studenti hanno manifestato in corteo:""La scuola sta crollando per diversi motivi ed è un istituzione che sta perdendo credibilità anche perché ha avuto in questi anni un modus operandi che non è dei migliori", dice il presidente del Comitato Spontaneo degli Studenti delle Scuole Superiori.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione