Studenti promossi dopo aver sparato alla docente, arrivano gli ispettori nella scuola di Rovigo dove è avvenuto l’episodio

WhatsApp
Telegram

Il Ministro Valditara aveva promesso di volerci vedere chiaro e così sarà: sono arrivati gli ispettori del ministero dell’istruzione e del Merito nella scuola di Rovigo, la stessa in cui pochi mesi fa due studenti hanno sparato pallini alla loro insegnante, deridendola anche sui social.

I ragazzi, come appreso nei giorni scorsi, sono stati promossi con il 9 in condotta e ciò ha sollevato un polverone di polemiche e critiche.

Proprio il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, aveva commentato negativamente la promozione dei ragazzi: “Rispetto l’autonomia di ogni scuola, tuttavia la scelta di dare 9 in condotta a chi ha aggredito una professoressa mi lascia sorpreso, anche per il messaggio diseducativo che ne può derivare. La scuola è presidio imprescindibile di educazione al rispetto. Ho chiesto una relazione dettagliata sulle motivazioni che hanno condotto a questa decisione”, scriveva in una nota il numero uno di Viale Trastevere, che dunque ha già azionato la macchina ispettiva e mandato personale esperto per verificare nel dettaglio tutta la vicenda.

Leggi anche

La docente colpita dai pallini di gomma contro Littizzetto: “Ha perso occasione per stare zitta

Docente colpita dai pallini di una pistola ad aria compressa in classe: “Mi sono sentita sola, come se fosse stata colpa mia”

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso