Studenti primo anno liceo creano profilo fake e offendono insegnante su Instagram

WhatsApp
Telegram

Il dirigente Scolastico, pur avendo adottato insieme al Consiglio di Classe la sospensione degli alunni con obbligo di frequenza, afferma che l’azione è stata condotta con spirito goliardico senza consapevolezza delle conseguenze.

E’ verosimile credere che studenti del primo anno di Liceo non avessero idea delle possibili conseguenze o piuttosto pensare che il profilo falso potesse “salvarli”?

In questo caso il cyberbullismo ha preso di mira un insegnante e non un coetaneo. Una frase offensiva nei confronti di un insegnante, che ha scatenato una serie di commenti. Ne parla il Giorno di Milano, città in cui l’episodio si è verificato.

I due liceali hanno sicuramente dimostrato grande dimestichezza con l’utilizzo dei social, poca lungimiranza invece nelle conseguenze, se la sospensione può essere ritenuta adeguata al danno.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Hai ottenuto il ruolo? Il 28 settembre segui il webinar gratuito: “Neo immessi in ruolo: cosa c’è da sapere per superare l’anno di prova”