Studenti oppositivi: come resistere alla loro onda d’urto? Lo SPECIALE con lo psicopedagogista Stefano Rossi

WhatsApp
Telegram

Nuovo appuntamento con Stefano Rossi, psicopedagogista direttore del Centro Didattica Cooperativa, per il ciclo di incontri “La scuola ferita: pensieri e strumenti per insegnare oggi”. Lunedì 7 febbraio alle ore 21 si parla di studenti oppositivi e delle difficoltà che si incontrano a scuola per gestire tali situazioni.

Gli studenti oppositivo-provocatori sono i più difficili tra i difficili. Che si tratti di bambini o di adolescenti la configurazione con cui si palesano in classe è quella del muro: un muro esplosivo di odio e rabbia che può angosciare anche l’insegnante più capace.

In questa terza intervista, partendo dall’esperienza diretta di Stefano Rossi con ragazzi a rischio, vedremo alcune chiavi di lettura per trasformare lo scontro in incontro.

GUARDA LO SPECIALE

Stefano Rossi, ha ideato il Metodo Rossi della Didattica Cooperativa ® su cui si sono formate 600 scuole e più di 60 mila docenti. Il metodo è stato adottato anche dalla casa editrice Pearson nei suoi testi scolastici.

Il programma degli incontri

Incontro 1 – “Quando le serie TV entrano in classe: il caso Squid Game”  (mercoledì 15 dicembre)
Incontro 2 – “Classi difficili: come può aiutarci l’educazione emotiva?” (lunedì 10 gennaio)
Incontro 3 – “Studenti oppositivi: come essere autorevoli?”
Incontro 3“Didattica cooperativa: come sfruttare le risorse della classe?”
Incontro 4“Educazione civica: come proporre attività sulle virtù?”
Incontro 6 – “Agenda 2030: come proporre attività di educazione ecologica?”

 

RIVEDI GLI SPECIALI PRECEDENTI

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro