Studenti multati perché senza mascherina FFP2 sui mezzi pubblici: non sapevano di doverla indossare. Nemmeno i loro genitori

WhatsApp
Telegram

Nonostante gli sforzi comunicativi da parte del Governo, a quanto pare non sembra arrivato a tutti il messaggio che gli studenti over 12 sono obbligati ad indossare la mascherina FFP2. Ecco perché solo ieri, 10 gennaio, sono fioccate moltissime multe.

A raccontare la situazione è il Corriere della Sera, che spiega come studenti di 17 anni non sanno di dover indossare la mascherina Ffp2 su un autobus sul quale erano saliti per andare a scuola. Ma non solo: nemmeno i genitori, chiamati per la notifica della multa da 400 euro, ne erano al corrente. Non si tratta di singole circostanze ma di diversi episodi segnalati solo nella giornata del 10 gennaio.

L’ultimo decreto anti covid prevede infatti l’obbligo del super green pass per salire sui mezzi pubblici e l’obbligo della mascherina FFP2. Anche per gli studenti.

Proprio ieri sera, in tema di trasporti, è arrivata in Gazzetta Ufficiale l’ordinanza del Ministero della Salute, adottata su proposta del ministero dei Trasporti, che fissa le regole per il traporto scolastico.

L’ordinanza stabilisce, inoltre, che il trasporto scolastico dedicato non è equiparato al trasporto pubblico locale in merito alla disciplina delle Certificazioni verdi Covid-19 ed è accessibile fino al 10 febbraio agli studenti anche sopra i 12 anni con solo obbligo di mascherina Ffp2.

Nel dettaglio il provvedimento prevede il Pass base per “l’accesso e l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico per gli spostamenti da e per le isole minori e della Laguna di Venezia per documentati motivi di salute e di frequenza, per gli studenti di età pari o superiore ai 12 anni, dei corsi di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado fermo restando l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2″. 

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito