Gli studenti italiani sono più bravi in inglese dei colleghi spagnoli e francesi

di Giulia Boffa
ipsef

Red – Uno studio ha analizzato le competenze in lingua inglese dei giovani provenienti dai tre Paesi di origine latina portato avanti da Kaplan International Colleges: gli italiani sono più bravi degli spagnoli e dei francesi.

Red – Uno studio ha analizzato le competenze in lingua inglese dei giovani provenienti dai tre Paesi di origine latina portato avanti da Kaplan International Colleges: gli italiani sono più bravi degli spagnoli e dei francesi.

Secondo lo studio, circa il 60% degli studenti italiani inizia un corso di lingua inglese mostrando gia’ un livello intermedio superiore, contro il 40% degli studenti spagnoli e il 20% dei cugini d’oltralpe. Sette i livelli di conoscenza dell’inglese rilevati: beginner (principiante) elementary (elementare), lower intermediate (pre-intermedio), intermediate (intermedio), higher intermediate (alto intermedio), advanced (avanzato) e proficent (esperto).

Negli ultimi 3 anni il numero degli studenti che ha frequentato un corso di inglese all’estero e’ cresciuto di ben il 30%. “A causa della perdurante crisi economica, infatti, la padronanza della lingua -spiega il Kaplan- e’ vista come un elemento essenziale per la propria crescita professionale o accademica”. Altro dato che emerge dallo studio e’ che per perfezionare la conoscenza dell’inglese al punto da avanzare di livello sono necessarie 10 settimane di corso all’estero con un test di valutazione fatto ogni 5 settimane.

Versione stampabile
anief
soloformazione