Studenti in classe con il pigiama. La preside emana circolare: “A scuola occorre decoro, luogo che merita rispetto”

WhatsApp
Telegram

Dress code inadeguato a scuola. Un altro caso, questa volta a Rimini. Secondo quanto segnala il Corriere della Sera, Alcuni studenti si sono infatti presentati a scuola vestiti in pigiama.

Molto probabilmente frutto di una scommessa o di una bravata tra ragazzi della scuola per poi pubblicizzare sui social. Una goliardata che non è passata inosservata da parte degli insegnanti e della dirigente scolastica che ha emanato una circolare per chiedere “decoro” e rispetto dell’istituzione scolastica.

La circolare della preside

“Dal momento che alcuni alunni hanno ritenuto in questi giorni di presentarsi a scuola in pigiamascrive la dirigente, si ricorda che l’abbigliamento con cui gli alunni vengono a scuola deve essere decoroso e adeguato”.

“L’abbigliamento è una forma di comunicazione, che trasmette non soltanto la personalità di chi lo indossa, ma anche il rispetto per il luogo in cui viene indossato: di conseguenza, pur nella libertà individuale, non può essere ignorato il rispetto dovuto al luogo e alla funzione istituzionale della scuola”.

“Sarà cura di genitori e docenti illustrare questo aspetto agli studenti, sottolineando anche il fatto che eventuali sfide sui social relative all’abbigliamento a scuola, che prevedono spesso foto o riprese dalle aule scolastiche, sfociano in ulteriori violazioni del regolamento e della privacy, se non addirittura nell’ipotesi di cyberbullismo. Sarà cura dei docenti, in tali eventualità, prendere immediati provvedimenti e segnalare il fatto alla dirigente, anche tramite le vicarie”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur