Studenti “fuori sede”, votare alle Europee ora è più facile! Domande entro il 5 maggio. Scarica il MODELLO

WhatsApp
Telegram

Per la prima volta in assoluto, gli studenti universitari che vivono lontano da casa potranno votare per le elezioni europee dell’8 e 9 giugno 2024 senza dover tornare al proprio comune di residenza. Questa novità, introdotta in via sperimentale, semplifica la partecipazione al voto per molti giovani elettori.

Come funziona?

Gli studenti domiciliati da almeno tre mesi in un comune diverso da quello di residenza, e al di fuori della propria regione, hanno due opzioni:

  • Votare nel comune di domicilio: Se il comune di domicilio si trova nella stessa circoscrizione elettorale del comune di residenza, gli studenti potranno votare direttamente lì.
  • Votare in seggi speciali: Se il comune di domicilio si trova in una circoscrizione elettorale diversa da quella di residenza, gli studenti potranno votare in seggi speciali istituiti nel capoluogo di Regione del comune di domicilio.

Cosa fare per votare “fuori sede”?

Per usufruire di questa opportunità, gli studenti interessati devono presentare un’apposita istanza al proprio comune di residenza entro il 5 maggio 2024. È consigliabile utilizzare il modello di domanda predisposto dal Ministero dell’Interno.

Un’opportunità da non perdere!

La nuova modalità di voto rappresenta un importante passo avanti per garantire il diritto di voto a tutti i cittadini, indipendentemente dal luogo in cui si trovano. Gli studenti “fuori sede” potranno finalmente partecipare attivamente alle elezioni europee senza dover affrontare disagi e costi aggiuntivi.

MODELLO

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00