Studenti fanno lezione negli alloggi militari: succede in Calabria

WhatsApp
Telegram

Spesso mancano aule nelle scuole e ci si pone il problema di come trovare spazi adeguati. A Cutro, 230 alunni di terza, quarta e quinta primaria dell’Istituto comprensivo ‘Abate Fabio di Bona’ sono ospitati nelle palazzine costruite nel 2009 che dovevano servire come alloggi per gli 800 militari della caserma dell’esercito mai realizzata.

Complessivamente, riporta l’AGI, l’insediamento militare è di 9 palazzine per 96 alloggi costate 20 milioni di euro. Dopo 13 anni, tre di queste palazzine, dal 2022 sono usate per ospitare i militari dell’operazione Strade sicure; le altre sono vuote. Così il sindaco di Cutro, Antonio Ceraso, ha chiesto al comando militare regionale di poter utilizzare alcuni alloggi per trasferirvi temporaneamente 12 classi.

In realtà gli alunni svolgono lezione già dall’inizio ma a livello ufficiale c’è stata una cerimonia pochi giorni fa.

Questa terra e in particolare Cutro – ha detto Frisone – non deve essere ricordata per il naufragio o per altri motivi, ma anche per questa significativa realtà nella quale si sono concretizzate empatia e sinergia tra varie istituzioni dello Stato dalla quale trae giovamento il futuro dei nostri ragazzi“.

Alla cerimonia ha partecipato anche la vicepresidente della giunta regionale, Giuseppina Princi che ha sottolineato come “la sinergia e la solidarietà tra istituzioni abbia portato a questo traguardo permettendo gli studenti di continuare il loro percorso formativo senza disagi“.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti 30-60 CFU, apertura straordinaria e full immersion nel mese di luglio. Contatta Eurosofia