Studenti di oggi meno preparati dei quarantenni

di redazione
ipsef

Lo studio è dell’OCSE ed ha messo a confronto i risultati degli anni Novanta con quelli del 2012.

Il risultato è che i quarantenni e i cinquantenni hanno una maggiore preparazione rispetto ai loro figli.

Una tendenza che investe tutti i paesi europei esclusa la Polonia e che ha condotto il Corriere della Sera ad indagare sui motivi.

Sotto accusa in particolare i modelli di insegnamento che non si sono adeguati agli stili di apprendimento delle nuove generazioni, questa almeno l’idea di Giovanni Azzone, rettore del Politecnico di Milano.

Certo è che lo studio fa riflettere e il mondo politico e scolastico dovrebbero interrogarsi su come invertire la tendenza.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare