Studenti cambiano voti su registro elettronico. Rischiano denuncia

WhatsApp
Telegram

Un nuovo caso, riportato dal "Resto del Carlino", narra di alcuni studenti che hanno rubato la password dell’insegnante per cambiare i voti.

Un nuovo caso, riportato dal "Resto del Carlino", narra di alcuni studenti che hanno rubato la password dell’insegnante per cambiare i voti.

Il fatto succede a Rovigo, i voti di alcuni studenti sono improvvisamente lievitati dalle insufficienze al "6". I giovani sono stati prudenti, non hanno approfittato.

Ma ad un certo punto deve essere scattato qualcosa nella loro testa ed hanno abbassato i voti dei più bravi. Invidia? Vendetta?

I nomi dei colpevoli non sono ancora venuti fuori. Modificare i voti non è un gioco, è un reato. Il Dirigente, secondo "Il Resto del Carlino", minaccia la denuncia e a rischiare sarebbe tutta la classe.

Verto è che l’introduzione del registro elettronico ha aperto un nuovo fronte di conflitti.

Registro elettronico e sicurezza, alcuni consigli. Prevenire è meglio che curare

Registro elettronico e valore legale. Validità probatoria si rimanda al giudice

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur