Studentessa positiva al Covid-19 va al test di medicina: fermata e denunciata

Stampa

Deprecabile episodio accaduto a Bologna. Una studentessa di 19 anni, pur sapendo di essere positiva al Coronavirus, accompagnata dalla mamma, è andata lo stesso a Bologna a svolgere il test di ingresso per medicina in lingua inglese.

La ragazza è arrivata nel capoluogo felsineo proveniente da Macerata, viaggiando in auto.

La polizia è riuscita a rintracciare madre e figlia, dal momento che si erano registrata in un hotel della zona, il ‘Michelino’.

L’allarme è scattato, giovedì mattina verso le 8, quando alla polizia è arrivato l’alert nel suo database di una persona positiva, dopo che in albergo erano stati registrati i documenti delle due donne.

La ragazza è stata fermata prima che potesse entrare a fare il test, e l’ha poi denunciata per delitto colposo contro la salute pubblica. La 19enne ha confermato agli agenti che ad agosto si era sottoposta a  due tamponi, entrambi positivi, e il 5 settembre ne aveva fatto un  altro, di cui era in attesa dell’esito.

Tuttavia si era comunque  recata a Bologna per fare il test d’ingresso. Le due donne hanno  affermato di non aver fatto soste durante il viaggio e di aver sempre  indossato la mascherina, senza avere altri contatti.

Ora la 19enne,  con la madre, si trova in un Covid-hotel in quarantena.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur