Studentessa in gita a Napoli fuma uno spinello e cade dalla finestra del primo piano: frattura del bacino

di Elisabetta Tonni
ipsef

item-thumbnail

Si procurata una frattura al bacino, ma non è – per fortuna – in pericolo di vita, la studentessa di Milano che è precipitata da una finestra d’albergo dove era ospite in occasione di una gita scolastica a Napoli. 

La ragazza di diciassette anni aveva fumato uno spinello, poco prima. La notizia è riportata dalla agenzia Ansa.

Portata d’urgenza all’ospedale, è stata immediatamente trasferita al nosocomio Niguarda di Milano. Sul caso stanno indagando i carabinieri, ma stando ai primi resoconti, si sarebbe trattato di una ragazzata.

Un gruppetto di compagni si sarebbe procurato del fumo, che probabilmente ha causato un malore alla giovane studentessa. Da qui, la necessità di affacciarsi alla finestra per respirare un po’ d’aria fresca, perdendo l’equilibrio. Le Forze dell’ordine, stando alle prime notizie, non avrebbero trovato droga nella stanza. Dopo aver interrogato gli altri studenti hanno dato loro il consenso di rientrare a Milano. Stando, invece, alla cronaca riportata dal FattoQuotidiano, due compagne sarebbero state denunciate dai carabinieri e dovranno rispondere di cessione di sostanze stupefacenti e di lesioni in conseguenza di altro reato.

La caduta della studentessa non ha avuto conseguenze più gravi, perché la stanza si trovava al primo piano. A raccontare l’accaduto è  il collaboratore del dirigente scolastico dell’istituto, che ha subito precisato che si tratta di una studentessa modello e che i docenti accompagnatori avevano fatto un giro di ricognizione nelle stanze pochi minuti prima dell’incidente.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione