Studentessa in gravidanza accusa la scuola: ” Non mi permettono di seguire da casa”

WhatsApp
Telegram

Una studentessa diciannovenne ha deciso di raccontare la sua storia di studente in gravidanza a forlitoday.it

La sua vicenda comincia nello scorso anno quando viene respinta in quarta a giugno: secondo la famiglia, non c’è stato nessun avvertimento sulla reale condizione scolastica a rischio della ragazza, che registrava solo due insufficienze. La studentessa  era già in attesa e la scuola avrebbe motivato la bocciatura al telefono sul fatto che avrebbe avuto più tempo per occuparsi del bambino.

La famiglia rinuncia al ricorso, ma all’inizio del corrente anno scolastico la ragazza non si è ritrovata iscritta neanche in quarta: un disguido della segreteria, spiega la scuola, poi risolto. Ma non finisce qui.

La ragazza deve ora assentarsi da scuola per poter stare a casa nell’ultimo periodo prima del parto: la scuola è accusata di non permetterle di seguire il programma  da casa. Nè il registro elettronico nè le vie informali con i docenti stanno funzionando, a detta della famiglia. La vicepreside difende la scuola affermando che invece si sta facendo di tutto, tranne che consegnare le verifiche a casa, per un fatto di equità verso gli altri studenti.

Fonte

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur