Studentessa disabile vince ricorso al Consiglio di Stato

di Lalla
ipsef

da ANIEF – Le erano state assegnate solo nove ore di Sostegno e un docente di ginnastica ma i giudici amministrativi le hanno riconosciuto il diritto ad essere affiancata per tutte le lezioni. Riportiamo da Press-IN, servizio dell’Associazione Lettura Agevolata Onlus:

da ANIEF – Le erano state assegnate solo nove ore di Sostegno e un docente di ginnastica ma i giudici amministrativi le hanno riconosciuto il diritto ad essere affiancata per tutte le lezioni. Riportiamo da Press-IN, servizio dell’Associazione Lettura Agevolata Onlus:

«Un’ora di sostegno per ognuna di lezione da far svolgere ad insegnanti dell’area umanistica e scientifica».

Lo ha stabilito la sentenza del Consiglio di Stato che ha accolto il ricorso dei genitori di una studentessa disabile del liceo scientifico di Lanciano, che contestavano la disposizione del ministero, dell’ufficio scolastico regionale e della scuola, di assegnare alla figlia un insegnante di sostegno solo per nove ore settimanali e per giunta dell’area psico-motoria.

«E’ una sentenza unica in Italia, che fa giurisprudenza», dicono i legali Paolo Sisti e Fausto Troilo, «sancisce due principi fondamentali: il diritto all’istruzione del disabile e quello ad avere insegnanti di sostegno con competenze specifiche»…

«Vista la gravità della patologia documentata», si legge nell’ordinanza, «in considerazione della rilevanza che assume a livello costituzionale e internazionale il diritto all’istruzione del disabile, alla minore deve essere assicurata un’ora di sostegno per ogni ora di frequenza scolastica e che tale attività deve essere svolta da docenti appartenenti all’area umanistico-linguistica e all’area scientifico-fisico-matematica…».

(Fonte: Press-IN – anno IV / n. 953 – 19/04/2012)

Versione stampabile
anief anief
soloformazione