Studente svogliato? Dipende dalla genetica

di Giulia Boffa
ipsef

Una ricerca su  13 mila coppie di gemelli identici e non, pubblicata sulla rivista Personality and Individual Differences, ha rivelato che la genetica conta moltissimo nella motivazione individuale allo studio, indipendentemente dalla bravura dei professori e dall'aiuto di mamma e papà coi compiti a casa.

Una ricerca su  13 mila coppie di gemelli identici e non, pubblicata sulla rivista Personality and Individual Differences, ha rivelato che la genetica conta moltissimo nella motivazione individuale allo studio, indipendentemente dalla bravura dei professori e dall'aiuto di mamma e papà coi compiti a casa.

I gemelli coinvolti (dai 9 ai 16 anni di età) sono di sei paesi diversi con sei differenti sistemi di istruzione (Germania, Usa, Gran Bretagna, Canada, Giappone e Russia).

I ricercatori hanno studiato con vari test psicologici il grado di partecipazione, motivazione allo studio o al contrario la svogliatezza di ciascuno e visto che di solito i gemelli identici – che hanno identico Dna – condividono la motivazione allo studio o, al contrario, la svogliatezza; non così i gemelli diversi che hanno Dna simile ma non uguale. Da questa indagine i ricercatori hanno dedotto che la motivazione allo studio dipende da fattori ereditari almeno per il 40-50% e che quindi l'ambiente non ha un ruolo forte come si è creduto finora.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare