Studente di 14 anni giù da terzo piano della scuola: è salvo. Ipotesi brutto voto o momento di sconforto

Uno studente di 14 anni è precipitato dal terzo piano dell’Istituto frequentato. Il fatto, riportato da Ansa, è successo ad Ancona. Al momento nessuna ipotesi sarebbe esclusa. Indagano i carabinieri giunti sul posto dell’accaduto. Il ragazzo sarebbe precipitato proprio da una finestra della sua aula, andando a cadere su un terrapieno erboso che dovrebbe avere attutito l’impatto.

Il 14enne precipitato è “vigile e ha riferito ai sanitari quello che è successo” ha detto la preside.

Le sue condizioni sono “meglio del previsto, considerando quello che è successo“, aggiunge la dirigente scolastica: “mi sono subito precipitata sul posto, insieme ad altri docenti“. Quanto all’ipotesi che il fatto sia legato ad un brutto voto, “su questo non so nulla, so che il ragazzo ha ricevuto la pagella pochi giorni fa e che non ha neppure un’insufficienza

“Abbiamo immediatamente attivato il servizio di consulenza psicologica dell’ospedale, la psicologa ha già preso in carico la classe” ha detto la preside.

Concorderemo un cronoprogramma di incontri – aggiunge – perché i ragazzi debbono essere supportati, oltre che dalle risorse scolastiche, anche da esperti esterni. Ma tutta la comunità scolastica è sconvolta“.

Il fatto “è avvenuto in classe durante la terza ora – racconta (e non durante la ricreazione come si era appreso in un primo momento, ndr) – erano presenti tutti i compagni, era presente la docente, improvvisamente è caduto“.

Il ragazzo è giunto alle 11:20 al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette. Vigile, in respiro spontaneo – informa la nota dell’ospedale -, ha riportato prevalente trauma toracico e trauma del bacino con fratture multiple. E’ stato sottoposto a indagini diagnostiche e valutazione multidisciplinare per poi essere trasferito in un altro reparto e sarebbe in prognosi riservata. Presenti i genitori.

L’Ufficio scolastico regionale per le Marche invita a “non fare speculazioni, sappiamo solo che è caduto dal terzo piano“.

Aggiornamento ore 19:00

Il ragazzo, in base a quanto riporta Ansa, è salvo. Si sarebbe trattato di gesto volontario: non appena suonata la campanella che segna l’inizio dell’intervallo, il ragazzo si sarebbe avvicinato alla finestra dell’aula per poi precipitare sotto.

Sul motivo che potrebbe aver spinto il giovane al gesto estremo non c’è chiarezza al momento, qualcuno parla di voto brutto, altri di una nota o entrambe le cose, altri ancora avrebbero visto un messaggio di sconforto sul diario. Tuti gli elementi ora sono al vaglio degli inquirenti.

Exit mobile version