Studente fa molte assenze per disagio dovuto alla crescita, TAR conferma bocciatura

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il TAR di Salerno ha confermato la bocciatura di uno studente liceale, che dovrà ripetere il quarto anno.

La bocciatura

Al termine dell’anno scolastico, come riferisce “Il Messaggero“, lo studente non è stato ammesso alla classe successiva con le seguenti motivazioni: “ha frequentato le lezioni in modo discontinuo, accumulando un numero elevato di assenze e ritardi, partecipando alle attività didattiche in modo passivo e superficiale, utilizzando un metodo di studio inefficace

Il ricorso

I genitori dello studente hanno impugnato innanzi al TAR la decisione del consiglio di classe, sostenendo che il figlio ha fatto tante assenze per problemi fisici e psicologici dovuti al disagio tipico dei ragazzi in età compresa tra i 13 e i 18 anni, nonché dovuti a questioni familiari ed alla sua rapida e notevole crescita in altezza.

Il TAR ha respinto il ricorso.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione