Studente aggredisce docente che gli aveva tolto la Nintendo in classe: accade negli Usa. La dipendenza da videogiochi sempre più crescente tra i giovani

WhatsApp
Telegram

Un giovane studente della Matanzas High School a Palm Coast, in Florida, è stato arrestato per aver brutalmente picchiato un’insegnante che aveva confiscato il suo Nintendo Switch durante una lezione.

È stato accusato di reato aggravato con lesioni personali. Il video diffuso dallo sceriffo della contea mostra lo studente di 17 anni che corre verso la donna, la spinge a terra, la calpesta e la colpisce ripetutamente. Anche dopo l’arresto, lo studente ha continuato ad essere violento, minacciando di uccidere l’insegnante quando sarebbe tornata a scuola.

A seguito di questo episodio, è stata richiesta una valutazione delle condizioni psichiche del giovane da parte dei servizi di salute mentale.

I giovani e la dipendenza dai videogiochi e dagli smartphone

Sono sempre di più i giovani dipendenti dalla tecnologia, soprattutto dai loro cellulari e dalle console di gioco. Queste dipendenze possono avere effetti negativi sulla loro vita sociale, sulla loro salute fisica e mentale, e sulla loro capacità di concentrarsi e di apprendere.

Nel 2018 l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha incluso e definito come patologia il «gaming disorder», ovvero la dipendenza da videogiochi.

Secondo l’OMS, si parla di disturbo da videogiochi quando il comportamento di gioco per un periodo di diversi mesi è caratterizzato da questi tre criteri:

  1. Il gioco diventa sempre più una priorità e le altre attività del tempo libero vengono trascurate.
  2. Si perde sempre più il controllo sulla durata, la frequenza, l’inizio o l’intensità del gioco.
  3. Anche le conseguenze negative, ad esempio a scuola o al lavoro, non impediscono di giocare.

In primo luogo, la dipendenza dai cellulari e dalle console può interferire con le relazioni sociali dei giovani. Essi trascorrono sempre più tempo connessi in rete, interagendo con persone virtuali, piuttosto che con quelle reali. Questo può portare a una riduzione delle interazioni sociali e alla formazione di relazioni superficiali e poco significative.

Inoltre, la dipendenza dalla tecnologia può avere effetti negativi sulla salute fisica dei giovani. Trascorrere molte ore seduti davanti a uno schermo può causare problemi di vista, mal di testa e problemi di postura. Inoltre, la luce emessa dallo schermo può interferire con il sonno e con il ritmo circadiano del corpo, causando insonnia e stanchezza.

Infine, la dipendenza dai cellulari e dalle console può avere effetti negativi sulla capacità di concentrazione e di apprendimento dei giovani. Essi sono continuamente distratti da notifiche, messaggi e giochi, e hanno difficoltà a mantenere la concentrazione per periodi di tempo più lunghi. Questo può influire negativamente sulla loro capacità di comprendere e di applicare ciò che hanno imparato in classe.

È importante che i genitori, gli insegnanti e gli stessi giovani siano consapevoli di questi rischi e che prendano misure per ridurre la dipendenza dalla tecnologia.

WhatsApp
Telegram

AggiornamentoGraduatorie.it: GPS I e II fascia, calcola il tuo punteggio