In Brasile studente 15enne spara in una scuola: alunna uccisa, tre feriti. Ad aprile il ragazzo aveva denunciato di essere vittima di bullismo

WhatsApp
Telegram

Tragedia a San Paolo in Brasile, una sparatoria è avvenuta presso l’istituto statale Sapopemba. Il bilancio parla di una studentessa deceduta e tre feriti, a seguito dell’attacco perpetrato da un adolescente di 15 anni. Le forze dell’ordine sono intervenute prontamente, arrestato l’autore della sparatoria.

L’adolescente, autore dell’attacco, aveva precedentemente espresso di essere stato vittima di molestie e aggressioni da parte di altri studenti, lo scorso aprile. L’arma utilizzata per l’attacco era stata acquistata legalmente dal padre del ragazzo. Questo evento solleva nuove preoccupazioni sulla sicurezza nelle scuole e sull’accesso alle armi da fuoco.

Il Presidente Luiz Inácio Lula da Silva ha espresso il suo cordoglio e la sua preoccupazione attraverso i social media. Lula ha sottolineato che la normalizzazione dell’accesso alle armi tra i giovani è una tendenza pericolosa, insistendo sul fatto che i bambini non devono avere accesso alle armi, devono avere accesso ai libri“.

Questo è il secondo incidente di violenza armata registrato in una scuola di San Paolo negli ultimi sette mesi. A marzo, un insegnante era stato ucciso e quattro studenti erano stati feriti in un attacco con coltello, perpetrato da un altro studente di appena 13 anni, mettendo in luce una crescente tendenza alla violenza nelle istituzioni educative della città.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri