Storie di Alternanza, torna il concorso che premia le migliori esperienza PCTO

Stampa

L’Alternanza scuola-lavoro, rinominata con la Legge 145 del 2018 PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento), è come noto uno strumento pensato per avvicinare i giovani al mondo del lavoro già prima del conseguimento del diploma.

Molte sono state le polemiche che, nel tempo, hanno coinvolto l’Alternanza, soprattutto in ragione dello sfruttamento poco chiaro da parte delle aziende ospitanti dello strumento, che in alcuni casi ha sollevato dubbi sulla sua effettiva efficacia, a maggior ragione quando le competenze trasmesse agli studenti si sono allontanate dalle tematiche dei vari corsi di studio superiore. Tuttavia, a conti fatti, nella maggioranza dei casi sembra che lo strumento funzioni.

A dirlo sono i dati raccolti da AlmaDiploma nella XVII indagine sul profilo dei diplomati 2019, in particolare se si prendono in considerazione quegli studenti che nell’ultimo anno scolastico hanno svolto nel quadro dell’Alternanza un percorso di stage (il 96,6% tra i diplomati dei professionali, il 94,3% tra quelli dei tecnici e il 63,9% tra quelli dei licei). L’indagine evidenzia infatti che la maggioranza di questi studenti ha dichiarato che nel quadro dello stage svolto “i compiti sono stati assegnati in modo chiaro (89,1%), l’attività è stata organizzata efficacemente (84,6%) ed è risultata utile per la formazione (78,2%)”.

Nell’ottica di valorizzare l’Alternanza, anche quest’anno Unioncamere e le Camere di commercio italiane hanno organizzato il concorso “Storie di Alternanza”, competizione in cui viene chiesto alle classi coinvolte in PCTO di raccontare tramite un racconto video la propria esperienza, evidenziando le competenze apprese e il ruolo svolto dai tutor.

Il concorso, a cui per la sessione del I semestre 2020 è possibile partecipare fino al 20 aprile 2020, si svolge in due fasi, una locale e una nazionale, e mette in palio vari riconoscimenti tra cui un montepremi di 10.000 euro da suddividere tra i tre video-racconti che si posizioneranno in cima alla classifica nazionale. Per quest’anno, si prevede inoltre anche l’assegnazione straordinaria di uno stage extracurriculare retribuito nel settore della meccatronica (qui maggiori informazioni sul concorso “Storie di Alternanza”).

Stampa

Come fare educazione civica Digitale: dagli ambienti digitali alle fake news, dal Sexting alla netiquette. Corso con iscrizione e fruizione gratuite