Storia di un fallimento del sistema reclutamento nel sud Italia. Lettera


item-thumbnail

inviata da Gaetano Lorusso –  Sono un docente di chimica CDC 034 del sud Italia, parlo a nome di un folto gruppo di docenti di questa CDC.

Scrivo questa missiva per portare a conoscenza dell’opinione pubblica e anche agli addetti ai lavori, di una situazione a dir poco imbarazzante per il sistema reclutamento che la mia CDC, A034 chimica e tecnologie chimiche, ha subito in questi ultimi due anni.

Sto parlando del concorso bandito nel 2018.

Nel Sud Italia la 034 fu accorpata in un’unica regione per lo svolgimento della prova concorsuale. Puglia, Basilicata, Campania, Calabria, Sicilia, hanno svolto tale adempimento a Palermo, con tutte le difficoltà del caso.

Iniziato il concorso in ritardo, per mancanza o cambi in corso d’opera dei commissari esaminatori, l’ultimo orale è stato svolto a Maggio del 2019, ipoteticamente in tempo per avere una graduatoria utile per le immissioni in ruolo 2019 come da bando.

Ma qui iniziano le vicissitudini che continuano a succedersi fin oggi.

La graduatoria del concorso non sarà pronta se non dopo la data ultima utile del 31 agosto del 2019. Con estremo rammarico l’anno scorso, per colpa non imputabile ai candidati a distanza di un anno dalla pubblicazione del bando, la mia CDC saltò il turno delle immissioni in ruolo. La graduatoria sarà pubblicata solo a gennaio del 2020, a quasi due anni di tempo dalla pubblicazione del bando del concorso.

Preso atto dell’anno perso, abbiamo aspettato con ansia la pubblicazione del bando dei posti quota 100 convinti, erroneamente, che sarebbe stata usata la nostra GM18 per iniziare a entrare di ruolo sapendo che le GAE in chimica sono esaurite da anni. Invece la sorpresa di questi giorni è che quota 100 è stata data alle GM18 solo se pubblicate entro il 31 agosto 2019 estromettendo, per l’ennesima volta, la nostra GM. Inoltre con la pubblicazione del bando del concorso 2020, la nostra CDC, rischia di dover dividere i posti con i nuovi vincitori, senza aver usufruito di nessuna messa a ruolo esclusiva per le GM, come capitato nelle altre regioni d’Italia.

Ora come potete ben capire, noi docenti di chimica siamo scoraggiati e completamente allibiti per tutto quello che sta succedendo. In due anni abbiamo visto svanire l’opportunità di entrare in ruolo come i nostri colleghi del centro nord, già in ruolo da un anno e ora con a disposizione anche i posti di quota 100. Ipoteticamente si potrebbe pensare che questi posti comunque non spariranno per noi docenti precari di chimica del Sud. Sbagliato. Perché qui oltre il danno c’è anche la beffa. I posti avanzati, non dati a noi docenti specifici della 034, saranno dati in buona parte nelle varie regioni, alle cattedre dei perdenti posto della A034 ma anche ai docenti di materie affini come la 050, ex A060 biologia, decurtando e impoverendo per l’ennesima volta l’ambito chimico nelle scuole (affinità di classe : altro problema da risolvere il prima possibile)

Siamo arrabbiati, delusi per una gestione da parte i tutti gli attori di questa incomprensibile storia. In un momento storico dove tutti hanno compreso l’importanza delle nozioni scientifiche sin dalla più tenera età, si colpisce in modo del tutto inspiegabile una delle materie principali della scienza moderna.

In attesa di risposta da parte dei nostri interlocutori, vi chiedo la possibilità di rendere nota questa incredibile storia di inefficienza burocratica scolastica.

Versione stampabile
soloformazione