Stop smartphone per 72 ore, la sfida di mille studenti modenesi

Si chiama Challenge4me e inizierà martedì 25 febbraio durante la prima ora di lezione per poi completare il lungo percorso senza essere connessi ad internet il 28 febbraio, dopo 72 ore.

Gli studenti sono mille e appartengono alle scuole di Modena e provincia, il progetto è promosso  promosso dal Distretto 108 Tb dei Lions in collaborazione con la Fondazione Ceis, Asp Terre di Castelli e la partnership di Bper Banca.

“Non vogliamo demonizzare lo smartphone semmai valorizzarlo – ha spiegato Eugenio Garavini, ideatore del progetto Challenge4me, all’Aska -. Vogliamo cercare di riempirlo di significato”.

Giunto alla seconda edizione, il Challenge ha fatto registrare un successone durante la precedente. Infatti il 63% dei 500 studenti che hanno spento il cellulare per alcuni giorni, sono riusciti a rispettare il “digiuno” fino alla fine e hanno assicurato di aver percepito un abbassamento dello stato di ansia e di stress durante la giornata, di aver coltivato nuove amicizie, di aver dedicato più tempo alle passeggiate da soli o in famiglia. Alcuni studenti di Pavullo, nell’Appennino modenese, hanno organizzato iniziative anche per promuovere il progetto tra i compagni.

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Scegli il corso ideato da Eurosofia per acquisire le nuove, indispensabili competenze