Stop mascherina a scuola, al via una petizione

WhatsApp
Telegram

Abolire l’uso della mascherina in classe nell’ultima settimana di scuola “come regalo ai nostri figli”. Parte la petizione online su change.org. che ha già superato le 100 firme

Ecco il testo della petizione: “ULTIMA SETTIMANA DI SCUOLA SENZA MASCHERINA. Facciamo un regalo ai nostri figli. Dallo scorso primo maggio l’obbligo di mascherina è stato revocato in quasi tutti gli ambienti al chiuso. A scuola si è preferito mantenerlo, per minimizzare il rischio di focolai e preservare il più possibile le lezioni in presenza. Questo però ha comportato grandi sacrifici per insegnanti, bambini e ragazzi che continuano a indossare la mascherina per tutte le ore che stanno a scuola. Giunti alla fine dell’anno si meritano tutti un regalo: aboliamo l’obbligo di mascherina – almeno al banco – nell’ultima settimana di scuola! La situazione epidemiologica è molto confortante, e l’ultima settimana non comporta per definizione rischi di quarantena collettiva e sospensione delle lezioni. Regaliamo ai nostri figli questo piccolo ma significativo gesto liberatorio. Regaliamo loro un ricordo di libertà che li accompagni nelle vacanze e sia di buon auspicio per il prossimo anno!“.

PETIZIONE

Nei giorni scorsi la questione è stata centrale nel dibattito pubblico: tutto è partito dalla posizione del sottosegretario Rossano Sasso, che chiede l’eliminazione delle mascherine: “Come Lega – ha detto – lo stiamo chiedendo da diverse settimane, in considerazione sia del miglioramento dei dati epidemiologici sia della brusca impennata delle temperature, che soprattutto nel Mezzogiorno rende davvero difficile seguire le lezioni: oggi, in diversi centri, siamo abbondantemente oltre i 30 gradi“.

Pronta la replica del Ministro della Salute Roberto Speranza: “Sono valutazioni che deve fare la nostra comunità scientifica. Non sono mai state scelte politiche, sono scelte tecniche che vanno valutate in quanto tali”.

Tuttavia, il sottosegretario alla salute Andrea Costa sembra sulla stessa lunghezza d’onda di Sasso: “Sono convinto che soprattutto durante le lezioni, quando i nostri ragazzi e i nostri bambini sono seduti al proprio posto, si possano togliere le mascherine e mi auguro che ci possa essere lo spazio per fare un ulteriore riflessione pur consapevole che siamo certamente ormai vicini alla scadenza dell’anno scolastico”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur