Stop cellulare a scuola anche per gli insegnanti: si riaccende il dibattito

WhatsApp
Telegram

La decisione del liceo Malpighi di Bologna di vietare i cellulari in classe agli studenti ha già riaperto la polemica sui cellulari a scuola. Ma in realtà il divieto è esteso anche agli insegnanti.

Sono i ragazzi di quarta e quinta del Malpighi a storcere il naso per il divieto, si legge su La Repubblica: («potevano coinvolgerci nella decisione») e quello che non piace è il fatto di non poterlo usare nelle pause: “Una via di mezzo si poteva trovare. Così socializziamo? Ma a volte puoi anche non avere voglia di parlare con nessuno “.

Così aiutiamo i ragazzi all’osservanza di una norma scritta nei regolamenti di tutte le scuole, ma che nessuno rispetta. Varrà anche per i docenti“, spiega la rettrice del Malpighi Elena Ugolini.

Il preside Marco Ferrari insiste: “La sfida è proprio all’intervallo per dare ai ragazzi l’opportunità di ritrovare le relazioni guardandosi in volto. È un tentativo che verificheremo, soprattutto coi più grandi parlando nelle classi ogni mese“. 

A Bologna si vieta il telefonino in classe: sarà restituito solo alla fine delle lezioni

 

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur