Stop appalti pulizie, quanti lavoratori saranno assunti?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La legge di Bilancio ha previsto l’internalizzazione dei servizi di pulizia, ponendo fine agli appalti esterni, a partire dal 1° gennaio 2019, e prevedendo l’assunzione dei lavoratori delle imprese, tramite un apposito concorso.

Abbiamo parlato dei requisiti in ATA, concorso per lavoratori ditte pulizie: serve la terza media

Sui lavoratori da assumere circolano numeri diversi, fermo restando che i posti accantonati ammontano a 11552, come riportato nella tabella pubblicata dal Miur, relativa all’organico di diritto del personale ATA 2018/19.

Il Presidente della VII Commissione Cultura, Luigi Gallo (M5S), promotore del provvedimento, commentando l’approvazione dell’emendamento ha così scritto: Ci saranno dunque almeno 12.000 assunzioni finanziate con gli stessi fondi che finora si sono utilizzati per esternalizzare il servizio e versare ingenti cifre ai titolari delle ditte appaltatrici …

Scuola24, invece, parla di 18.000 lavoratori da assumere.

Attendiamo l’approvazione della legge di bilancio, per avere certezze al riguardo.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione