Stop alle recensioni false e alla pubblicità nascosta degli influencer. Sanzioni maggiorate se ci si rivolge ai minori

WhatsApp
Telegram

Il Consiglio dei Ministri ha recentemente approvato un decreto per attuare la Direttiva UE 2019/2161, per rafforzare la protezione dei consumatori.

Questo decreto, che non è ancora stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale, contiene importanti misure per proteggere i consumatori contro la pubblicità ingannevole su internet, in particolare quella che colpisce i minori.

Il decreto, segnala La Repubblica, affronta anche pratiche diffuse su internet come le clausole vessatorie nei contratti e la discriminazione degli utenti non paganti sui social media o nei servizi di posta elettronica. Un importante capitolo del decreto riguarda la pubblicità falsa e ingannevole, tra cui le recensioni false o commissionate. Queste pratiche sono ora considerate commerciali scorrette e sanzionabili dall’Antitrust con una multa che può superare i 5.000 euro.

Inoltre, se una pratica commerciale scorretta riguarda i minori, la sanzione non potrà essere inferiore a 50.000 euro. Questo riguarda gli influencer che pubblicizzano prodotti o servizi destinati ai bambini o ai adolescenti. Il decreto impone anche alle aziende di pubblicare un link a tutte le recensioni, incluse quelle negative, disponibili su siti terzi per garantire la trasparenza a beneficio del consumatore.

Il decreto richiede anche alle aziende di adottare misure appropriate per verificare che le recensioni provengano da consumatori che hanno effettivamente utilizzato il prodotto o il servizio. Inoltre, il decreto include nuovi obblighi sulla pubblicità nascosta o sul marketing illecito per garantire maggiore trasparenza.

Queste novità saranno presto disponibili, a 90 giorni dalla pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri