Stop al pensionamento forzoso

di Lalla
ipsef

Cisl Scuola Sicilia – I giudici hano riconosciuto il diritto a restare in servizio sino a 66 anni per poter usufruire del trattamento di vecchiaia.

Cisl Scuola Sicilia – I giudici hano riconosciuto il diritto a restare in servizio sino a 66 anni per poter usufruire del trattamento di vecchiaia.

Con sentenza n° 2446 del 2013 il Tar Lazio ha tolto all’Amministrazione la facoltà di collocare a riposo coloro che compiono 65 anni, a prescindere dal controllo del perfezionamento entro il 31/12/2011 dei requisiti previgenti la riforma Fornero, inoltre i Giudici hanno riconosciuto il diritto del ricorrente a restare in servizio sino al compimento di 66° anno, e cioè il successivo limite anagrafico per poter usufruire del trattamento di vecchiaia previsto dall’art. 24 del D.L. n° 201/2011.

Il pronunciamento del Tar del Lazio si pone in netto contrasto con i più recenti pareri della Funzione Pubblica (13264/20!3 e 15888/2013) riguardanti l’obbligo previsto per le Amministrazioni di risolvere il rapporto di lavoro non oltre il compimento del limite di 65 anni, fatta eccezione per l’eventuale biennio di trattenimento ai sensi del D.L.vo n° 503/1992

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione