Stipendio supplenze brevi: entro domani le segreterie comunicano i dati per pagare il mese di marzo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il 31 marzo è il termine ultimo per la comunicazione a NoiPA della liquidazione al lordo dipendente per tutti i contratti di supplenza breve e saltuaria (riferiti al mese di marzo 2018) e per ciascuna delle voci componenti la liquidazione medesima, al netto di eventuali giorni di assenza o sciopero.

I dati vengono trasmessi per verificare che ci siano i fondi nel POS. Dopo questa verifica si passerà all’autorizzazione del pagamento.

Il riferimento è alle supplenze brevi, per le quali è necessario attendere sempre un periodo lungo prima di percepire lo stipendio.

L’iter infatti non solo prevede molti passaggi, ma è anche subordinato alla disponibilità di fondi nei POS delle scuole.

Stipendio supplenze temporanee. Quanto tempo passa dal contratto, le emissioni speciali e l’accredito

Poichè domani molte scuole potrebbero aver chiusura prefestiva, le segreterie completeranno oggi il lavoro per permettere il pagamento con regolarità.

EMISSIONI SPECIALI

NoiPA effettua due emissioni speciali ogni mese, una entro il 18 ed un’altra a fine mese in concomitanza con l’emissione ordinaria.

Dall’emissione speciale trascorre poi qualche giorno (entro 10 giorni lavorativi)  prima di ricevere l’accredito nella modalità indicata alla segreteria.

Stipendio, il giorno di pagamento per l’emissione ordinaria e quella speciale. Le differenze

La pubblicazione dei cedolini è garantita entro la data di esigibilità della rata stipendiale. L’attività di NoiPa è finalizzata con assoluta priorità a garantire a tutti gli amministrati l’erogazione dello stipendio alla scadenza stabilita, anche se dovesse essere necessario ritardare la pubblicazione del cedolino.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione