Stipendio supplenze brevi, emissione speciale sarà il 18 gennaio. Aumenti, chi li percepirà subito e chi in seguito

WhatsApp
Telegram

Stipendio supplenze temporanee: un argomento che ha tenuto banco durante queste festività natalizie perchè oltre a non aver ancora ricevuto gli arretrati del CCNL in seguito all’accordo del 6 dicembre scorso, i docenti e ATA coinvolti in alcuni casi attendono ancora la retribuzione degli ultimi mesi.

Come avviene il pagamento delle supplenze temporanee

Il docente che ha un contratto di supplenza temporanea quando riceverà lo stipendio?

Non appena formalizzata la supplenza con la presa di servizio, la segreteria provvede a inserire i dati sul SIDI (il sistema informatico del MIUR) e li invia a NoiPA (il portale degli stipendi per i dipendenti della Pubblica Amministrazione).

Il compito di NoiPA è quello di acquisire i dati e di provvedere alla gestione del trattamento economico spettante.

Pagamento stipendio

La scuola verifica, per ogni supplente, il risultato del calcolo elaborato da NoiPA. Se ci sono variazioni (es. ferie non fruite, assenze, assegno nucleo familiare) la scuola inserisce le variazioni e le comunica nuovamente a NoiPA. Se non ci sono variazioni la scuola autorizza il pagamento dello stipendio. I dati vengono quindi inviati alla Ragioneria Generale dello Stato (c’è un ufficio in ogni provincia, puoi cercare quello di riferimento nella tua provincia)

La Ragioneria verifica la disponibilità dei fondi e – se ci sono i soldi – autorizza il pagamento, altrimenti NoiPA verificherà di continuo fino a quando il Ministero non provvederà a caricare il borsellino.

NoiPA effettua due emissioni speciali ogni mese, una entro il 18 ed un’altra a fine mese in concomitanza con l’emissione ordinaria.

Dall’emissione speciale trascorre poi qualche giorno (entro 10 giorni lavorativi)  prima di ricevere l’accredito nella modalità indicata da ciascuno alla segreteria.

Le difficoltà

Inutile negare che in questi anni il sistema perfetto non è esistito. Ancora oggi numerosi docenti e ATA lamentano ritardi e quante volte abbiamo denunciato situazioni limite.

Adesso si attende l’emissione speciale del 18 gennaio 2023, ma non sappiamo se essa coprirà tutte le situazioni in sospeso o solo alcune, accumulando ancora ritardi.

Arretrati  e stipendio per le supplenze brevi: il comunicato di NoiPA

Non c’è ancora una data, probabilmente passerà ancora qualche mese.

Questa è l’ultima comunicazione di NoiPA in merito

Per gli arretrati spettanti al personale della scuola titolare di contratti di supplenza breve e saltuaria già liquidati, relativi al periodo dal 1° gennaio 2019, si legge, “è in corso la definizione della modalità da utilizzare per la quantificazione e la corretta imputazione finanziaria delle somme da liquidare per ogni contratto. Con successivo messaggio operativo verranno fornite istruzioni di dettaglio”.

NoiPa, inoltre, comunica che “i contratti acquisiti dopo il 7 dicembre 2022 verranno elaborati in base ai nuovi tabellari”.

Invece i contratti non ancora liquidati, ma già calcolati a sistema alla data del 7 dicembre 2022, saranno liquidati sulla base dei vecchi tabellari e saranno oggetto delle successive lavorazioni per il riconoscimento della quota di arretrato spettante”.

Infine NoiPa precisa che “gli ultimi contratti, qualora siano stati ricalcolati dopo il 7 dicembre 2022, per effetto ad esempio di eventuali variazioni di stato giuridico, verranno comunque conguagliati e liquidati con i nuovi tabellari”.

ACCORDO ECONOMICO [PDF]

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici, è in Gazzetta Ufficiale: preparati per le prove selettive. Il corso con 285 ore di lezione e migliaia di quiz per la preselettiva. A partire da 299 euro