Stipendio supplenti. Con il “vi pagheremo” non si mangia. Intervento dott. Bruschi

Stampa

Qualcosa nella procedura dei pagamenti per i supplenti temporanei non va bene, al di là della volontà dei singoli. Ad affermarlo l'ispettore del Miur, dott. Max Bruschi.

Qualcosa nella procedura dei pagamenti per i supplenti temporanei non va bene, al di là della volontà dei singoli. Ad affermarlo l'ispettore del Miur, dott. Max Bruschi.

"E non ci si può accontentare delle notizie… "vi pagheremo", perché l'incetrezza delle retribuzioni non solo lede un diritto del lavoratore, ma, trattandosi della Pubblica amministrazione, fa scendere sottoterra il senso dello Stato. So di casi di contratti non caricati o caricati male dalle segreterie. E questi comportamenti irresponsabili andrebbero sanzionati esemplarmente. Ma si tratta di casi singoli. QUI il problema appare essere di sistema, visto che si ripete costantemente. Senza polemiche, è possibile affrontarlo attraverso una verifica della procedura?"

E' quanto si chiede il dott. Bruschi.

I docenti che chiedono spiegazioni non trovano altro che rimpalli di responsabilità tra Miur e Mef, e intanto gli stipendi mancano da settembre.

I docenti di ruolo riceveranno nei prossimi giorni stipendio e tredicesima, come è giusto che sia. Ma lo stesso lavoro è stato svolto anche dai supplenti temporanei, finora dimenticati.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur