Stipendio supplenti: il 23 novembre arrivano i soldi, ma non per tutti

WhatsApp
Telegram

Dalle ragionerie territoriali arrivano buone notizie per alcuni docenti.

Sembra infatti che alcuni degli arretrati, anche relativi al precedente anno scolastico, saranno erogati domani 23 novembre. Non per tutti, però. Dipende ancora dallo stato dei contratti, delle difficoltà incontrate dalle segreterie scolastiche, dalla tempestività nelle operazioni.

E’ infatti iniziato male anche da questo punto di vista l’anno scolastico. I supplenti temporanei, ma in alcuni casi anche i docenti con contratto al 30 giugno, non hanno ancora ricevuto gli stipendi. E certo l’attesa non contribuisce a creare fiducia nel nuovo sistema di pagamento, che dovrebbe assicurare la liquidazione delle somme spettante entro 30 giorni dalla stipula della supplenza.

Alcuni docenti affermano “non me lo sarei aspettato con la buona scuola”, ma in effetti le due situazioni sono slegate. Il rimpallo Miur – MEF sul pagamento degli stipendi, ci auguriamo, arrivi presto ad un capolinea.

Con il nuovo sistema le emissioni speciali sono due: una speciale prevista il 18 di ciascun mese, anticipata al primo giorno utile se il 18 del mese dovesse ricadere in un giorno non lavorativo, e l’altra in concomitanza con l’emissione ordinaria mensile, alla fine del mese.

Quindi l’accredito di domani corrisponderà all’emissione del 18. Dopo l’emissione infatti occorre qualche giorno perchè le somme vengano accreditate secondo le modalità richieste.

WhatsApp
Telegram

A luglio, in tutta Italia, partecipa ai nuovi “Workshop formativi: pensare da dirigente scolastico” organizzati da Eurosofia