Stipendio supplenti Covid in pagamento entro 27 gennaio: “importo più basso, oltre 250 euro in meno”

Stampa

Stipendio supplenti Covid in pagamento entro il 27 gennaio, ma in tanti segnalano un importo più basso, perché?

Lo stipendio dei supplenti docenti e ATA Covid sarà accreditato entro mercoledì 27 gennaio, come da avviso NoiPA.

Chi riceve lo stipendio entro il 27 gennaio?

A ricevere lo stipendio entro il 27 gennaio (qualche giorno prima dell’accredito è possibile vedere il cedolino stipendiale con il dettaglio delle voci) saranno i supplenti per cui è stata effettuata l’emissione speciale il 18 gennaio. Nella stessa data di esigibilità potrà rientrare anche l’emissione di lunedì 25 gennaio.  L’emissione speciale del 25 riguarda tutti i pagamenti autorizzati entro le ore 16 del 21 gennaio.

Stipendio, organico COVID può ancora rientrare nella emissione speciale del 25 gennaio. Nota Ministero

“Importo più basso”

In tanti lamentano un importo più basso dello stipendio, almeno coloro che lo hanno ricevuto, considerato che alcuni dopo diversi mesi di supplenze non sono stati ancora retribuiti. Una situazione “davvero inaccettabile” per Daniela Sbrollini, senatrice di Italia Viva, che ha presentato un’interrogazione al Ministro dell’ Economia Gualtieri “affinché intervenga rapidamente per sanare un’incomprensibile rigidità burocratica che impedisce a chi lavora di essere pagato regolarmente”.

Causa dell’importo più basso sono le trattenute fiscali, in alcuni casi si superano le 250 euro. Come abbiamo già avuto modo di sottolineare, le cifre momentaneamente “perdute” potranno essere recuperate nei mesi successivi con la dichiarazione dei redditi, a seconda della propria situazione. Gli stipendi sono infatti del 2021 ma si riferiscono all’anno precedente.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021. Preparati con CFIScuola!