Stipendio supplenti ancora in ritardo, Ministro Fedeli non ci deluda

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Gruppo Supplenti per la Qualità e Dignità del Lavoro, composto da 8913 iscritti e 12 amministratori, in merito ai ritardi dei pagamenti, dichiara quanto segue:

Il precedente Governo e il precedente Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini avevano assicurato che, grazie al relativo decreto approvato nell’estate scorsa, non ci sarebbero stati più ritardi nel pagamento dei supplenti. 

Sembrava, quindi fosse finito il calvario dei tantissimi precari della scuola che, con grande sacrificio, coprono con supplenze temporanee i buchi degli organici scolastici. La speranza è stata viva fin dai primi mesi del nuovo anno scolastico 2016/2017 perché, secondo le nuove norme, gli stipendi dei supplenti temporanei avrebbero dovuto essere pagati entro la fine del mese successivo a quello lavorato. Non è stato così, il Natale è stato amaro per molti. Ora è cambiato il Governo e  il Ministro dell’Istruzione.

Siamo certi che il neo Ministro Valeria Fedeli, assieme al Ministro Padoan, stavolta non deluderanno e faranno in modo che tutti i pagamenti delle supplenze brevi, da ottobre a dicembre 2016, saranno pagati entro la fine di questo mese di gennaio 2017.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione