Stipendio, oggi nel conto. Docenti e ATA: conguaglio dimezza risorse del mese

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In data odierna, il personale scolastico avrà accreditato nel conto corrente, nel corso della giornata, lo stipendio del mese di febbraio.

Stipendio febbraio:  elemento perequativo

Nello stipendio del mese di febbraio ritorna l’elemento perequativo, ossia quella somma che ha permesso al personale della scuola di avere un aumento medio di 85 euro lordi come tutti gli altri dipendenti della pubblica amministrazione.

Essendo stato rifinanziato con la legge di bilancio 2019, nel mese di gennaio l’elemento perequativo non è stato accreditato. Pertanto, nello stipendio di febbraio vi saranno le somme relative al predetto mese e gli arretrati di gennaio.

Stipendio febbraio:  conguaglio

Nel cedolino del mese di febbraio si applica  il conguaglio fiscale, ossia il saldo tra le ritenute d’acconto mensilmente operate e l’imposta dovuta, relativo all’anno fiscale 2018. Questa operazione potrebbe causare sullo stipendio una differenza a credito o a debito:

  • un credito a favore del dipendente, se l’imposta complessivamente dovuta è inferiore al totale delle ritenute già operate nei singoli periodi di paga; in questo caso le maggiori ritenute applicate nell’anno sono rimborsate direttamente al dipendente amministrato nel cedolino mese del conguaglio
  • un debito , se l’imposta complessivamente dovuta è superiore al totale delle ritenute già operate nei singoli periodi di paga; in tal caso le ritenute a debito sono trattenute nel cedolino del mese del conguaglio.

Stipendio febbraio:  conguaglio dimezza risorse

Diversi nostri lettori, che hanno visualizzato il cedolino nei giorni scorsi o che hanno già accredito lo stipendio nel conto corrente, segnalano che il conguaglio ha in pratica “assottigliato” notevolmente l’importo della busta paga.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione