Stipendio, quanto prenderò. Gli arretrati arriveranno entro il mese di maggio, aumenti da giugno

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Termina l’attesa del personale della scuola per conoscere con certezza, dopo la firma del CCNL 2016-18, il periodo in cui riceveranno gli arretrati e gli aumenti stipendiali.

NoiPa, infatti, ha comunicato che gli arretrati saranno corrisposti entro la fine del mese di maggio, mentre gli aumenti stipendiali dal mese di giugno.

Gli arretrati, ricorda sempre NoiPa, riguardano il periodo gennaio 2016-maggio 2018.

Il messaggio di NoiPa

Entro la fine del mese di maggio 2018, saranno corrisposti gli arretrati derivanti dagli incrementi previsti dal nuovo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (C.C.N.L.) del comparto Istruzione e Ricerca per il periodo da gennaio 2016 a maggio 2018.

A partire dal mese di giugno 2018 il valore mensile dello stipendio tabellare lordo sarà adeguato, a regime, ai nuovi valori previsti dal C.C.N.L.

L’applicazione contrattuale interessa circa 1.200.000 dipendenti della Scuola, Istituti di alta formazione artistica e musicale ed Enti di ricerca. […]

Precari

Gli incrementi degli stipendi riguarderanno anche i docenti precari , che , durante il periodo di supplenza, ricevono sempre uno  stipendio riferito al primo scaglione di anzianità (0-8).

Le tabelle con aumenti e arretrati

Per un maestro di scuola elementare o dell’infanzia gli arretrati saranno compresi tra i 248 e i 359 euro netti in base all’anzianità di servizio. Gli assistenti amministrativi delle segreterie scolastiche avranno un arretrato compreso tra i 218 e i 291 euro netti. I collaboratori scolastici (i bidelli) avranno in busta paga un arretrato compreso tra i 195 e i 252 euro netti secondo l’anzianità di servizio.

Scarica la tabella con gli arretrati

Gli aumenti stipendiali al netto e al lordo

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione