Stipendio, NoiPA: a febbraio elemento perequativo con relativi arretrati

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Lo stipendio del mese di gennaio, come riferito, non comprende il cosiddetto elemento perequativo, che sarà recuperato nel mese di febbraio.

Stipendio: cos’è l’elemento perequativo

L’elemento perequativo è quella piccola somma – da 15 a 20 euro – introdotta dal precedente Governo per far sì che l’aumento stipendiale potesse essere di 85 euro lordi in media.

Il succitato, finanziato sino al 31/12/2018, è stato rifinanziato dal nuovo Governo con la legge di bilancio.

Stipendio: avviate operazione per erogazione elemento perequativo

NoiPa ha comunicato che  sono state avviate le operazioni necessarie all’inserimento nella rata di febbraio delle somme dovute a partire dal 1° gennaio 2019. Quindi, in busta paga ci saranno gli arretrati dovuti per il predetto mese di gennaio.

NoiPa, come già illustrato dalla nostra redazione, spiega che non è stato possibile includere l’elemento perequativo nel cedolino di gennaio 2019, in quanto la legge di bilancio è stata approvata il 30 dicembre, quindi successivamente all’emissione della rata di gennaio 2019.

Con successiva comunicazione sarà data notizia dell’esito positivo dell’elaborazione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione