Stipendio febbraio, tra conguaglio e aumento. Nel conto il 22

di redazione
ipsef

item-thumbnail

L’importo dello stipendio di febbraio, per il personale della scuola con contratto a tempo indeterminato o supplenza al 30 giugno o 31 agosto, è già visibile su NoiPA. 

Conguaglio a debito o a credito

Nel cedolino del mese di febbraio si applica  il conguaglio fiscale, ossia il saldo tra le ritenute d’acconto mensilmente operate e l’imposta dovuta, relativo all’anno fiscale 2018. Questa operazione potrebbe causare sullo stipendio una differenza a credito o a debito.

In fase di conguaglio fiscale di fine anno viene determinata l’effettiva spettanza in base al reddito complessivo e ai giorni lavorati e determinati i conseguenti aggiustamenti.

DEBITO O CREDITO

Dalle operazioni di calcolo e pagamento può risultare:

  • un credito a favore del dipendente, se l’imposta complessivamente dovuta è inferiore al totale delle ritenute già operate nei singoli periodi di paga; in questo caso le maggiori ritenute applicate nell’anno sono rimborsate direttamente al dipendente amministrato nel cedolino mese del conguaglio
  • un debito , se l’imposta complessivamente dovuta è superiore al totale delle ritenute già operate nei singoli periodi di paga; in tal caso le ritenute a debito sono trattenute nel cedolino del mese del conguaglio.

Ritorna l’elemento perequativo

Nello stipendio di febbraio tornerà ad essere accreditato il cosiddetto “elemento perequativo” di circa 15 – 20 euro. Scomparso a gennaio, ricompare da febbraio (con l’arretrato di gennaio) grazie al rifinanziamento operato con la Legge di Bilancio 2019.

Aumenti da aprile 2019

I veri e propri aumenti scatteranno dal mese di aprile quando, in assenza di un nuovo contratto, verrà pagata l’indennità di vacanza contrattuale.

Stipendio febbraio: per alcuni sarà più basso

Va da sè che, per effetto della concomitanza di questi due provvedimenti (conguaglio fiscale e ritorno dell’elemento perequativo) lo stipendio di febbraio potrebbe risultare più basso, con l’effetto di vedere annullato anche l’arretrato dell’elemento perequativo, qualora il conguaglio a debito lo superi.

Lo stipendio sarà accreditato il 22 perché il 23 cade di sabato.

Per i supplenti temporanei, si è in attesa della consueta emissione speciale del 18.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione