Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Stipendio docenti, si parte da 20.433,36 euro annui nella scuola primaria, 1.400 netti al mese per i prof. Le cifre con gli scatti [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Quanto spetta ai docenti neoassunti? Orizzonte Scuola ha dedicato uno speciale agli stipendi dei neoassunti durante la puntata di Question Time del 9 settembre. Francesco Sciandrone, rappresentante della Uil Scuola, spiega lo stipendio iniziale dei docenti e i vari aumenti con gli scatti stipendiali.

Quando avrà il primo aumento stipendiale un docente neoassunto?

Esistono dei gradoni. Quando si inizia a lavorare si sta al gradone zero stabilito dalle tabelle allegate ai contratti della scuola. Dopo nove anni si passa al gradone nove, dopo sei anni si passa al gradone 15, dopo sei anni al gradone 21, dopo sette anni al 28 e dopo altri sette al 35. Dopo 35 anni c’è una differenza di circa un migliaio di euro netti. La differenza tra 0 e 35 è sostanziale. Un supplente e un neo immesso prendono la stessa cifra.

Gli scatti stipendiali

Un docente di scuola primaria a inizio carriere 20.433,36 euro l’anno lordi. A questa somma si aggiunge la retribuzione professionale docenti che dipende dai gradoni di appartenenza. Un insegnante tecnico-pratico prende la stessa somma. Un docente di scuola media guadagna 22.178,24 euro annui, stessa cifra per i docenti di scuola secondaria di II grado, 1848,19 al mese, a questo si aggiungono 165 euro mensili. Netti sarebbero 1400 euro al mese.

Con lo scatto si passa a 22.778 euro annui lordi per insegnanti di scuola infanzia e primaria. Stessa cifra per i docenti tecnico-pratico. I docenti di scuola media e superiore classe 9 c’è una differenza: 24.780 per i prof delle medie, 25.426 per i prof delle superiori. Le differenze diventano più sostanziali nei gradoni successivi. La classe 21 è la più corposa a livello di aumento: per la scuola media si passa a 29.288 euro.

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Concorso Dsga: il DECRETO è finalmente in Gazzetta Ufficiale. Preparati con il percorso formativo modulato dai nostri esperti