Stipendio dicembre, nel cedolino c’è la voce “arretrati a credito”: ecco cosa significa

WhatsApp
Telegram

Da diverse ore è disponibile sull’area personale di ogni docente e Ata il cedolino di dicembre (comprensiva di tredicesima).

Il documento, in formato PDF, include tutte le voci che compongono la busta paga. Giungono alla nostra redazione diverse segnalazioni in merito alla voce “arretrati a credito” (dicitura corretta 806/ERE ESONERO IVS L.234/2021 – AC) presente nella seconda pagina del documento. Il pensiero corre subito agli arretrati contrattuali, in realtà, però, le cose non stanno così.

Infatti la voce “arretrati a credito” indicono l’esonero contributivo per i lavoratori dipendenti che abbiano un reddito imponibile mensile massimo di 2.692 euro, solo per quest’anno. Non si tratta, dunque, degli arretrati del contratto 2019-21 (non ancora calcolati nel momento in cui scriviamo, come riferiamo a parte), ma degli arretrati contributi previsti dalla legge di Bilancio 2022 e dal Decreto Aiuti Bis.

Nel dettaglio il provvedimento specifica che per i periodi di paga luglio-dicembre 2022 è previsto l’esonero sulla quota dei contributi previdenziali che viene incrementato rispetto alla Legge di Bilancio 2022 (legge n.234 del 30 dicembre 2021) dell’1,20%. Si porta così la riduzione dei contributi da luglio a dicembre 2022 al 2% – e determinerà l’incremento delle retribuzioni nette senza alcun costo aggiuntivo.

In caso di superamento della soglia mensile di imponibile previdenziale individuata come massimale non spetta alcuna riduzione sulla quota contributiva a carico del lavoratore.

FONTE GRAFICOUfficio sindacale Fiom-Cgil nazionale

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur