Stipendio, con regionalizzazione docenti potrebbero perdere scatti di anzianità

Il passaggio da un contratto statale a uno regionale potrebbe comportare per i docenti la perdita di alcuni benefici economici al momento in godimento. 

A parlarne è Italia Oggi, in seguito ad una sentenza della Cassazione sullo status retributivo nel caso di passaggio ad altro ente. Il caso era quello di una docente passata dal Ministero dell’istruzione  al Ministero degli Affari esteri.

La sentenza si basa sulla modifica del 2005 al Testo Unico dei dipendenti pubblici, per cui nel passaggio da una amministrazione all’altra il dipendente sarebbe inquadrato nella fascia minima stipendiale.

E così – ipotizza Italia Oggi – il passaggio dei docenti dall’Amministrazione statale a quella regionale se da un lato potrebbe comportare la non perdita della Retribuzione Professionale docenti, dall’altra potrebbe azzerare l’anzianità di servizio e porre tutti alla stregua di neo assunti.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia