Stipendio, aumenti docenti sono in legge di bilancio: 40 euro lordi

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Gli aumenti per i docenti sono nella legge di bilancio, si tratta di 40 euro lordi cui bisogna aggiungere il rifinanziamento dell’elemento perequativo dello scorso contratto.

Gli aumenti

Gli aumenti riguarderanno il triennio 2019/21 e sono stati inclusi nella legge di bilancio che attualmente è all’esame del Senato. Nel complesso sono stati stanziati 1,7 miliardi di euro per il rinnovo di tutti gli impiegati pubblici, inclusi gli 850mila dipendenti della scuola.

I fondi includono anche gli aumenti legati all’elemento perequativo che sarebbe scaduto il 31 dicembre e che riguarda 30 euro per i livelli retributivi più bassi che necessitano di perequazione.

Sindacati critici

Già nei giorni scorsi alcuni sindacati si erano espressi criticamente nei confronti delle cifre presenti nel sto della legge di bilancio.Si attendono ulteriori reazioni.

Ieri su FaceBook è intervenuto il Coordinatore della Gilda, sindacato storicamente legato alla sola classe docente, che ha fortemente criticato gli au menti consistenti nei confronti dei dirigenti scolastici (815 euro lordi mensili) a fronte di quanto stanziato per i docenti.

Secondo Di Meglio, la differenza è assolutamente sproporzionata, 9 volte l’incremento ai docenti. “Questo significa con chiarezza – ha affermato – che l’unico modo per ottenere una dignità contrattuale per gli insegnanti è uscire dal calderone dei pubblici dipendenti, ottenendo un contratto specifico, come da sempre la Gilda continua a chiedere e cominciare a declinare tutte quelle attività non obbligatorie, che sarebbero di competenza del Dirigente stesso.”

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione