Stipendio, aumenti dal mese di aprile. NoiPA: erogazione indennità di vacanza contrattuale

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La legge di bilancio ha previsto che, qualora entro entro il mese di aprile dell’anno seguente alla scadenza del CCNL non si sia ancora provveduto al rinnovo, è riconosciuto un anticipo dei benefici che saranno ottenuti con la stipula del Contratto medesimo, ai sensi dell’articolo 47-bis del D.lgs. 165/01.

Stipendio: indennità di vacanza contrattuale

Si tratta della cosiddetta indennità di vacanza contrattuale (IVC) pari a:

  • 0,42 per cento dal 1° aprile 2019 al 30 giugno 2019;
  • 0,7 per cento a decorrere dal 1° luglio 2019.

L’indennità di vacanza contrattuale è calcolata non sull’intera retribuzione ma sulle sole voci stipendiali, quantificate in media per il settore statale in 25.184 euro l’anno: applicando le summenzionate percentuali a questa somma si arriva ad un aumento di 8 euro a partire dal 1° aprile 2019, che può arrivare a 13 – 14 da luglio 2019 (sempre che nel frattempo non si giunga alla firma di un nuovo contratto).

Stipendio: contratto scaduto

Il Contratto, com’è noto, è scaduto il 31 dicembre 2018  (e di rinnovo al momento non se ne parla), per cui dal mese di aprile ci sarà il suddetto aumento, come confermato in data odierna da Noipa.

Stipendio, NoiPa: indennità di vacanza contrattuale dal mese di aprile

NoiPa comunica l’erogazione, a partire dallo stipendio di aprile, dell’indennità di vacanza contrattuale, che aumenterà nel mese di luglio:

Come previsto dall’art. 1, comma 440 della legge n. 145/2018 (legge di bilancio 2019), nelle more della definizione dei contratti collettivi nazionali di lavoro e dei provvedimenti negoziali riguardanti il personale in regime di diritto pubblico relativi al triennio 2019-2021, a favore del personale amministrato da NoiPA verrà erogata l’indennità di vacanza contrattuale a partire dal cedolino del mese di aprile, aumentata a partire dal mese di luglio 2019.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione