Stipendi supplenti Covid, ancora ritardi nei pagamenti: docenti e ATA aspettano maggio e giugno

Stampa

Ancora ritardi nei pagamenti degli stipendi dei supplenti Covid, per questo la Flc Cgil ha scritto al Ministero dell’Istruzione. “Per tutto lo scorso anno abbiamo seguito con attenzione questo tema, sollecitando il Ministero a intervenire più volte nel corso dell’anno scolastico per determinare le condizioni necessarie al pagamento dei supplenti brevi, nominati nell’organico di emergenza”, scrive il sindacato in una nota.

Molte anche le segnalazioni arrivate alla nostra redazione.

“A distanza di mesi – spiega la Flc Cgil – ancora veniamo contattati e riceviamo sollecitazioni di lavoratori che aspettano le mensilità di maggio o giugno.

Il disagio vissuto dai lavoratori coinvolti è ingiustificabile e ci auguriamo che questa situazione non si ripeta nel nuovo anno scolastico”.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione