Stipendi supplenti brevi, niente ritardi a febbraio, ma si lavora a una soluzione definitiva. Il Ministero: “Pagati anche i collaboratori scolastici PNRR fino a gennaio”

WhatsApp
Telegram

Nessun ritardo per i pagamenti degli stipendi dei supplenti brevi e saltuari a febbraio, grazie all’emissione straordinaria e ordinaria di questo mese. Lo conferma Jacopo Greco, Capo Dipartimento per le risorse, l’organizzazione e l’innovazione digitale.

Verso una soluzione definitiva

Su un piano generale, il Ministero dell’Istruzione e del Merito sta lavorando a un pacchetto di proposte per risolvere definitivamente i cronici ritardi nei pagamenti delle supplenze brevi, che si verificano soprattutto nel secondo semestre dell’anno. Le proposte sono state predisposte su indicazione del ministro Giuseppe Valditara e sono attualmente al vaglio del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Liquidati oltre 386 milioni di euro

Grazie alla collaborazione tra MI e MEF, tra gennaio e febbraio sono stati liquidati ratei per circa 386,25 milioni di euro, inclusi i pagamenti dei collaboratori scolastici Pnrr fino a gennaio 2024.

In arrivo i compensi per gli assistenti tecnici e amministrativi

Entro il mese di marzo, grazie a un nuovo decreto legge Pnrr in corso di emanazione, verranno liquidati i compensi agli assistenti tecnici e amministrativi contrattualizzati da gennaio 2024.

Leggi anche

Supplenze brevi, Valditara: “Regolarità dei pagamenti fino a giugno, al lavoro per risolvere cronici ritardi”

Supplenze brevi docenti e ATA: quando spetta proroga contratto e pagamento delle vacanze

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri